Cosa sono le Opzioni Binarie

Le opzioni binarie sono degli strumenti d’investimento, molto semplici da usare, che vanno ad integrare l’attività tradizionale di trading online, oppure possono costituire l’unico sistema per far fruttare i propri risparmi.

Differenze tra il trading online e le opzioni binarie

Con l’espressione trading online si fa riferimento all’attività di compravendita online di azioni o di altri oggetti finanziari. Nel caso del trading online è necessario avere a disposizione un computer, un portafoglio di titoli da negoziare, un conto corrente d’appoggio e dei codici per operare sul mercato. Alcuni istituti di credito, ad esempio ING Direct, offrono il trading online tra i servizi d’investimento.

Le opzioni binarie sono considerate uno strumento di trading online che non consente però l’accesso diretto al mercato azionario. Uno strumento relativamente giovane che ha già avuto molto successo in Europa e all’estero e sta debuttando anche in Italia.

L’acquirente di un’opzione binaria deve rivolgersi ad un broker attendibile, e sul mercato ce ne sono tanti, farsi creare un account ed iniziare con le “scommesse”. Le opzioni binarie sono un “contratto d’opzione” su un determinato bene.

Esempio pratico di opzione binaria

Prendiamo un bene qualsiasi scegliendo tra le categorie più conosciute: un titolo azionario (es. Apple), un indice azionario (es. il MIB), un cambio di valute (in gergo: forex, ad esempio EUR/USD), oppure una commodity (come il petrolio, l’oro, l’argento e così via).

Scelto un bene si deve fare una previsione sulla variazione di prezzo di questo bene entro una determinata fascia temporale, che a titolo esemplificativo stabiliremo in 6 ore. L’investitore che vuole inserirsi nel mercato delle opzioni binarie deve prevedere se il prezzo di un bene, nel giro di 6 ore, aumenterà, diminuirà o resterà stabile.

Se la previsione è nell’incremento del prezzo, l’investitore deve acquistare delle opzioni binarie al rialzo che in gergo si chiamano opzioni call. In caso preveda un crollo del prezzo, deve invece acquistare opzioni put, quindi al ribasso.

Il funzionamento è molto elementare. Riassumendo: dato un bene bisogna prevedere se il suo prezzo aumenterà o diminuirà e comprare opzioni binarie che scommettono sul rialzo o sul ribasso del bene stesso.

Nel momento in cui la previsione è corretta, l’opzione binaria acquistata si trasforma in opzione in the money, garantendo un pagamento, una rendita all’acquirente. Se invece la previsione si rivela errata, l’opzione diventa out the money e quindi l’investimento è polverizzato.

In ogni caso il pagamento avviene per una cifra definita in partenza, non varia, nel senso che se si acquista un’opzione call per 100 euro di rendita e il prezzo del bene su cui si “opta” supera la soglia definita, l’investitore sa quanto incasserà 100 euro, niente di più e niente di meno.

 

Tipologie di opzioni binarie

Il funzionamento delle opzioni binarie può aumentare nella complessità man mano che si sceglie la tipologia di opzione binaria da acquistare. Abbiamo brevemente illustrato le opzioni call e put cioè quelle che pagano rispettivamente quando il mercato sale o quando il mercato scende.

Esistono poi le opzioni binarie touch up, touch down e no touch che invece pagano l’investitore, quindi diventano “in the money”, se il prezzo del bene per cui s’acquista l’opzione tocca il valore definito, al rialzo (touch up) o al ribasso (touch down) oppure se non tocca i valori definiti massimi e minimi (no touch).

Esistono altri due tipi di opzioni:

•    le opzioni binarie boundary che pagano se il prezzo del bene per cui si è acquistata l’opzione resta all’interno di un certo recinto di valori minimi e massimi (boundary inside), o se il prezzo del bene va fuori i confini stabiliti dall’opzione (boundaryoutside)

•    le opzioni binarie pair che, presi due valori di riferimento, per esempio l’euro e il dollaro, ma si può anche fare il caso di due azioni, Google ed Apple, consentono all’investitore di acquistare le opzioni per il titolo che si prevede che otterrà la migliore performance alla scadenza dell’opzione. In pratica se l’investitore pensa che entro 6 ore il titolo Apple avrà un valore maggiore di quello Google, acquisterà opzioni per il titolo “vincente”.

Altre caratteristiche delle opzioni binarie

Le opzioni binarie si distinguono anche in base al mercato, possono essere acquistate per le merci, per le valute e in questo caso si parla di forex, per gli indici e per le azioni. In ogni caso le opzioni binarie presentano dei vantaggi: sono facili da usare, fanno guadagnare bene, comportano investimenti inziali minimi e sono di facile accesso.