Gli altri mercati delle opzioni binarie

di Luigi Boggi Commenta

I broker che vogliono assicurare un rendimento alto, sempre correlato ad un gran numero di rischi, offrono in genere delle opzioni binarie che sono collegate al mercato forex e quindi puntano tutto sull’oscillazione delle valute nazionali.

Esistono però delle opzioni binarie che vanno a scommettere sull’andamento delle merci, degli indici o delle azioni. Vediamo brevemente le caratteristiche di queste opzioni e il loro funzionamento.

Le opzioni binarie sulle merci cercando d’interpretare il volume di scambi di oro e petrolio, soprattutto di questi due asset che nel tempo si sono guadagnati un posto d’onore tra le opzioni binarie. Altre commodities su cui si punta parecchio sono l’argento, ma si va anche su zucchero, caffè, grano, mais e rame.

Anche gli indici principali del mercato finanziario possono essere usati come asset delle opzioni binarie. Gli indici più conosciuti risentono molto delle notizie di politica ed economia e la loro oscillazione si addice ad un gran numero di opzioni. Gli indici più comuni sono il Nasdaq, il Ftse, il Dow Jones, il Dax e il Nikkei.

Le opzioni binarie sulle azioni sono ottime per chi non riesce ad entrare con facilità nel mercato azionario attraverso la “tradizionale” operazione di tradinge quindi vuole inserirsi attraverso le opzioni binarie. In più garantiscono rendimenti alti, si parla anche dell’80% del valore inziale di un’azione, ottenuto in appena 20 minuti di attesa.