Opzioni binarie, Bande di Bollinger e Oscillatore RSI

di Valentina Cervelli Commenta

Parlare di opzioni binarie chiama in causa la conoscenza di due indicatori molto importanti di questa tipologia di trading: si parla delle Bande di Bollinger e dell’Oscillatore RSI, due strumenti fondamentali per riuscire ad analizzare i grafici di mercato.

Cosa sono le Bande di Bollinger e Oscillatore RSI

Se si “gioca” da tempo con le opzioni binarie si è coscienti che la conoscenza degli indicatori può portare alla messa in atto di strategie valide al fine di un guadagno. Per prima cosa bisogna sapere cosa sono le Bande di Bollinger e l’Oscillatore RSI. Le prime sono un indicatore basato sulla misurazione della volatilità di un determinato asset che segnalano le aree di “iper comprato” e “iper venduto” nelle quali l’asset preso in considerazione può entrare. La superiore delle tre Bande di Bollinger indica l’area di iper comprato, quella inferiore l’iper venduto.
Anche l’Oscillatore RSI è un indicatore importante relativo alle aree di iper comprato e ed iper venduto ma lo fa concentrando le informazioni su due valori specifici, riuscendo a presentarsi come uno degli oscillatori più affidabili nel campo delle opzioni binarie, soprattutto se utilizzato contestualmente ad altri indicatori. E’ importante comprendere però, che se si decide di usare questi due strumenti come strategia per le opzioni binarie un’analisi di tipo giornaliero è necessaria, riferendosi sempre alle sessioni quotidiani e prendendo in considerazione i grafici con time frame D1.

Segnale di trading con Bande Bollinger e Oscillatore RSI

Come si ottiene segnale di trading con Bande Bollinger e Oscillatore RSI? Semplice: quando l’andamento dell’asset preso in considerazione tocca il valore di una delle bande e la media dell’oscillatore su uno dei due estremi, che va ricordato sono 20 ed 80.
Il segnale di trading si ottiene quando l’andamento dell’asset porta a raggiungere il valore di una delle Bande di Bollinger e contemporaneamente la media dell’Oscillatore RSI su uno dei suoi due estremi (che sono 20 ed 80). Decidere di utilizzare una strategia basata su questi due strumenti può indicare il momento giusto nel quale operare ovviamente muovendosi con l’acquisto di opzioni binarie Call nelle fasi di iper venduto e di opzioni binarie Put nelle fasi di iper comprato. Fattore che si traduce nell’acquisto di opzioni binarie call in uno scenario rialzista (banda inferiore o quota RSI pari a 20 o inferiore) e nell’acquisto di opzioni binarie put in uno scenario ribassista (banda superiore o quota RSI ad 80 o più).

Piccolo consiglio: è bene sempre fare attenzione ai falsi segnali o deviazioni delle bande e per farlo è necessario studiare ed essere preparati.