Opzioni binarie, trovare un buon broker

di Valentina Cervelli Commenta

Poter lavorare sulle opzioni binarie sottintende il trovare un buon broker che sappia sostenere l’investitore nelle sue mosse di trader. Ma come regolarsi nella selezione? E’ sempre facile non cadere nelle trappole del mercato?

Broker legale per opzioni binarie

Per quanto possa sembrare scontato, è necessario affidarsi sempre a broker legali e che agiscono secondo le regole della propria giurisdizione se si vuole investire in modo corretto e senza rischiare troppo. Di per se stesse le opzioni binarie vengono considerate “scommesse” all’interno del mercato finanziario: non tutelarsi nella loro esecuzione metterebbe il cliente in serio pericolo di essere truffato. A causa del blocco instaurato dall’Esma prima e dalla Consob poi, in Italia i broker non possono offrire opzioni binarie al dettaglio. Per poter fare trading con le opzioni binarie è necessario trovare quindi un broker affidabile che abbia sede fuori dall’Europa.

Elementi da osservare per trovare broker opzioni binarie

Scegliere un buon broker passa essenzialmente per una esaustiva raccolta di informazioni che colui che intende lavorare con le opzioni binarie deve fare. Il primo elemento da verificare è la sicurezza di tale società: è importante verificare che sia autorizzata a lavorare nella sua giurisdizione, che sia registrata come piattaforma e che metta a disposizione dei propri clienti un’assistenza dedicata. Già solo la presenza di questo elemento può essere sinonimo di onestà del servizio.

Una volta assicuratisi che la piattaforma esista e segua le regole è importante verificare anche le opinioni di chi vi ha fatto trading per capire se la stessa è in grado di pagare in tempo, offrire guadagni importanti ed in generale occuparsi dei propri investitori. Sebbene per certi versi le opinioni riscontrabili in rete siano ovviamente più parziali che oggettive, verificare come altri trader abbiano operato sul broker scelto può essere di enorme aiuto a fine di comprendere se vale la pena fidarsi.

Broker autorizzato all’estero per opzioni binarie

Per operare sulle opzioni binarie il trader italiano deve assicurarsi che il broker da lui scelto e residente al di fuori dei confini nazionali sia autorizzato a lavorare nei paesi stranieri sul tipo di investimento preso in considerazione: in caso contrario ci si troverebbe comunque davanti ad un illecito e quindi all’impossibilità di fare trading. La Consob vigila in maniera attenta su questa “caratteristica” delle piattaforme:  ecco quindi che per verificare di aver scelto il broker giusto, cercare informazioni sullo stesso all’interno degli archivi dedicati di questa authority rende possibile una maggiore tutela.