Opzioni binarie, analisi mercato valutario

di Gianni Commenta

Spread the love

Per investire nelle opzioni binarie, è importante avere anche una panoramica sul mercato delle valute, in modo tale da avere un’idea più precisa dei possibili movimenti di mercato.

Conviene investire in opzioni binarie in caso di deflazione?

EurUsd: perfetta la situazione tecnica delineata sull’euro ieri, con la mancata entrata long dato il mancato superamento a rialzo di area 1.3665 e con l’entrata corta sul superamento di 1.3625 ed approfondimento sotto .3610 che ha portato all’approdo a 1.3575. Siamo ora di fronte ad una situazione difficilmente interpretabile secondo i nostri metodi, sia a 1 ora che a 4 ore, restiamo dunque in attesa del raggiungimento di area 1.3665 per valutare eventuali rotture a rialzo per estensioni verso 1.3680 ed eventualmente tra 1.3700 e 1.3720, con l’idea che dei ritorni sotto area 1.3595 potrebbero aprire la strada verso i minimi di ieri che se superati di una quindicina di punti potrebbero lasciare spazio verso 1.3540.

Come utilizzare le strategie nelle opzioni binarie

UsdJpy: ottima anche l’idea di attendere il raggiungimento di area 102.60/75 per impostare acquisti di yen, con i prezzi che hanno raggiunto l’altro livello chiave indicato in 102.00 e che potrebbero tentare degli approfondimenti sotto l’area di trigger passante per 101.75. Sotto di essa è possibile attendersi tentativi di approfondimento verso 101.40, mentre in caso di loro tenuta (da valutare con l’ausilio di uno stocastico a 4 ore in ipervenduto) è possibile valutare ripartenze verso 102.00 che dev’essere superato, a nostro parere, di almeno un quarto di figura per offrire potenzialità di acquisto di dollaro verso 102.60.

EurJpy: dei due livelli di vendita individuati ieri (139.10 in stop entry e 140.35 in limit entry) è stato raggiunto il primo, con l’effettivo compimento di un estensione nell’ordine dei 30 punti ipotizzati (in realtà sono stati 45). Ci troviamo ora sotto l’area statica rappresentata da 139.50, con i prezzi in contrazione di volatilità. Potrebbe essere possibile seguire eventuali estensioni oltre 139.75 prima di pensare ad eventuali allunghi verso i massimi di 140.30 ovvero l’approfondimento sotto l’area di minimi di questa notte passante per 138.80, con l’attenzione a valutare operativamente il superamento dei minimi di ieri che potrebbero portare ad estensioni verso 138.15 e figura (anche qui, secondo il nostro metodo, non vi sono configurazioni precise).