Come funziona la cassa di compensazione

di Gianni Commenta

Spread the love

Tra gli strumenti per operare in borsa oltre alle opzioni binarie, troviamo anche i futures che sono  tra i contratti derivati più conosciuti per chi opera nel trading speculativo. Essi sono degli accordi in formato standard che danno la possibilità  di  essere negoziati con estrema facilità in Borsa, cioè nei mercati finanziari regolamentati. E questo è il motivo per cui possono essere negoziati solo quegli strumenti messi a punto da quella specifica borsa.

Opzioni binarie senza percentuale predeterminata

Quindi poichè  ogni parte del contratto che li regola è stata stabilita in maniera antecedente dalla borsa che li crea e non può essere in alcun modo modificata dalle parti in causa, i futures vengono detti standardizzati: gli standard interessano il taglio unitario, la scadenza contrattuale e la modalità di negoziazione.Acquistare dei futures significa prendere l’impegno di comprare, alla scadenza del contratto e al prezzo in precedenza pattuito, delle attività reali (grano, metallo etc) o finanziarie (valute o indici borsistici).

Valutare le notizie aiuta ad investire meglio

Currency futures: è un contratto che vincola il contraente a scambiare alla scadenza una valuta per un’altra secondo il cambio fissato alla data della stipula del contratto. Commodity futures: è un accordo per mezzo del quale il contraente si impegna con la controparte a comprare una determinata e prestabilita quantità di beni materiali o immateriali come ad esempio possono rientrare in questa categoria beni come oro, argento, rame, alluminio, grano, caffè etc al prezzo prefissato alla firma del contratto tra le due parti.

Invece i Futures su indici azionari sono valutati con prezzi stabiliti dagli organi competenti e non sono negoziabili. La Clearing Houses, è l’agenzia o la società che assicura il corretto e costante funzionamento secondo la norma della contrattazione nel mercato dei futures a garanzia di chi decide di acquistare o vendere dei futures. In Italia questo compito è affidato alla Cassa di Compensazione e Garanzia (CCG).