Come e quando utilizzare la strategia di hedging nelle opzioni binarie

di Gianni Commenta

La peculiarità delle strategie di hedging per le opzioni binarie è che esse forniscono ai trader un alto livello di controllo, complementato dalle posizioni di put o call che possono utilizzare per tornare a casa con un bel guadagno, diminuendo al tempo stesso il rischio.

Le opzioni binarie mettono i trader in condizione di effettuare ottimi investimenti fondati sulla trasparenza. I trader conoscono sempre i potenziali profitti e le potenziali perdite che possono arrivare prima dello scambio, e i guadagni che ogni trader può ottenere sono grandi tanto quanto quelli provocati utilizzando metodi di trading molto più rischiosi. Il basso rischio è la ragione fondamentale per la quale il trader applicano le strategie di hedging.

L’hedging configura come possibile per i trader mettere al sicuro ogni guadagno generato dagli asset sui quali fanno trading al momento. Molto spesso nell’incerto mondo delle opzioni binarie, nessun trader può essere sicuro senza alcun dubbio che un dato scambio avrà come risultato un profitto. I mercati possono essere molto imprevedibili, muovendosi verso il basso e verso l’alto continuamente.

Ecco come e quando utilizzare la strategia di hedging per le Opzioni Binarie

Un trader sta effettuando uno scambio utilizzando una finestra temporale con scadenza a 15 minuti. Il prezzo corrente dell’asset si configura in the money. Il prezzo di entrata di € 100 ad azione dell’asset inerente è salito fino a € 125. Questo dovrebbe essere il momento giusto per mettere in pratica la strategia dell’hedging per poter mettere al sicuro i propri guadagni. Il trader può decidere di fare hedging sulla scritta in maniera parziale o totale. Hedging totale vuol dire che incassa tutti i profitti al valore attuale di mercato. Hedging parziale vuol dire che vende alcuni degli asset, ma tuttavia continua a scambiare la rimanenza nei casi in cui gli asset continuino a generare profitti.