Perché evitare le opzioni touch?

di Redazione Commenta

Spread the love

Uno dei problemi delle opzioni one touch? Sta nel modo in cui esse vengono presentate agli ignari trader. E’ molto probabile imbattersi ormai più volte in banner pubblicitari o testimonianze da parte di vari broker per opzioni binarie. Questo va benissimo, fa parte del gioco: ogni attività di affari esiste per trarne un guadagno e la pubblicità è parte fondamentale di questo tipo di business. Quello che non va bene è il modo in cui i broker scelgono di rappresentare le opzioni one touch, soprattutto le percentuali di payout che queste opzioni possono offrire al trader che opera saggiamente.

Ad esempio quando un banner promette profitti del 700% in pochi minuti, ovviamente non è così. Un’affermazione del genere non può non lasciare adito a dubbi.

In altri termini investendo su questo tipo di opzioni binarie, si perderà 99 volte su 100. E’ semplicissimo, basta pensarci un attimo. Alcuni grafici mostrano opzioni one touch che forniscono al trader un payout del 420%. Se il prezzo del petrolio diminuisce tocca il target di 93.00 al barile. Per farla semplice, con i prezzi del greggio che hanno appena superato i 97.00€, per vincere questa operazione sarà necessario che i prezzi scendano di 4€ al barile nell’arco di una settimana. Ma come farebbero i prezzi a fluttuare in questa maniera? Le possibilità che il petrolio scenda di quasi il 5% in una settimana sono veramente scarse. Ed è esattamente per questo che le percentuali sono così alte. Alcune di queste arrivano fino al 700%, a seconda dell’asset. Di conseguenza, questi numeri così alti e queste pubblicità scintillanti che promettono guadagni del 650% non dicono nulla sull’effettiva difficoltà che il valore di un asset lieviti così tanto in così poco tempo.