Trading intelligente: come scegliere i migliori Asset

di Gianni Commenta

Con ogni probabilità per fare trading si avranno a disposizione gli accessi di decine o centinaia di asset differenti. Tecnicamente, non conta con quale broker si fa il trading. Scegliere su quale asset fare trading, tuttavia, è una decisione molto importante. Non di certo qualcosa da sottovalutare, dal momento che una selezione accurata può fare la differenza per raggiungere un guadagno. 

È consigliato puntare sugli asset con i quali si ha più familiarità, dei quali è possibile seguire i movimenti, nonché poter avere notizie sul trading.  Ci sono servizi che danno accesso a 180 asset disponibili, quindi ce ne saranno di certo molti con cui si ha buona familiarità. Appare opportuno dunque trovare gli asset che già si conoscono o scegliene uno o due per fare ricerca. Ad esempio, chi ama i prodotti di un dato brand e legge regolarmente il blog di quel brand, lo prenderà come un’ottima scelta per il trading, poiché sarà sempre a conoscenza dei grandi eventi che accadono intorno alla società e che potrebbero portare le sue azioni in alto o in basso.

Sia se si fa trading su un asset che si utilizza nella propria vita privata, sia se si è scelto qualcosa di nuovo, rimanere aggiornati sulle notizie è la chiave per fare previsioni di successo. Occorre, dunque, verificare la presenza di notizie specifiche concernenti gli asset che si sono scelti e puntare su quei centri risorse del servizio che offrono  ai trader le ultime notizie, così come dei rapporti quotidiani e settimanali e un calendario economico.

Esso è un elenco di eventi, festività e date di pubblicazione dei dati da tutto il mondo. In questo modo, i trader potranno prepararsi a qualsiasi evento capace di movimentare il mercato e a far trading di conseguenza.

Infine, è necessario non dimenticarsi di investire con asset che conoscete e soprattutto di farlo con broker affidabili.