Trading online, crescono i tentativi di truffa

di Valentina Cervelli Commenta

Il trading online, opzioni binarie coinvolte o meno, ha da sempre presentato due caratteristiche evidenti: è emozionante e capace di attirare investitori di ogni tipologia ed è vittima inconsapevole di truffe di ogni genere, che specialmente in questi ultimi tempi stanno crescendo a ritmo serrato.

Impennata trading con pandemia

Va sottolineato che tale impennata è probabilmente legata alla crescita esponenziale che questo modo di investire ha incontrato nel corso della pandemia di coronavirus iniziata un anno fa. E’ infatti possibile operare direttamente in rete, dal proprio PC o dal proprio smartphone senza violare nessuna norma anti-contagio legata al Covid -19.  Il trading online, ad ogni modo, negli ultimi anni ha attirato moltissimi investitori retail che non perfettamente coscienti del funzionamento del sistema hanno rischiato di cadere o sono caduti in tranelli facilmente evitabili se avessero avuto una reale conoscenza dei rischi riscontrabili in questo settore.

Ecco quindi che maggiore è l’attenzione sul trading online, più alti sono i rischi che i corrono. E cresce la necessità di tutelarsi dai tentativi di frode che vengono proposti a ritmo serrato. Come già indicato conoscere la materia e conoscere le problematiche legate alla stessa può aiutare tantissimo a difendersi da tentativi di truffa: scopriamo insieme quali sono i principali pericoli che possono essere incontrati nel settore.

Scegliere il broker giusto per non avere problemi

Uno dei primi rischi e tentativi di frode nei quali ci si può imbattere è senza dubbio legato alla scelta del broker: parliamo di un’azienda alla quale l’investitore affida i propri soldi. Tale passaggio è il primo che deve essere affrontato con la giusta serietà soprattutto perché il mercato offre molte opzioni da questo punto di vista, tutte capaci di attirare l’attenzione di chi vuole investire.

E’ importante ricordare che non tutte le piattaforme posseggono la licenza per operare in Italia e questo si traduce in una mancanza di offerta di garanzie: in questo caso non vi è un tentativo di truffa alla base ma una oggettiva incapacità di tutelare l’investitore. Vi sono poi dei portali di trading che invece vengono aperti proprio per frodare ed è semplice riconoscerle, sebbene con il senno del poi, perché hanno vista molto breve, aprendo e chiudendo in pochi mesi.

Non mancano poi le truffe relative al trading che raggiungono gli ignari investitori attraverso le chiamate telefoniche: di solito un operatore chiama e tenta di invogliare il cliente ad aprire un conto di investimento proponendo guadagni importanti e per quanto sembri assurdo in molti cadono nel tranello. Motivazione per la quale, prima di iniziare a investire nel trading online è consigliato informarsi adeguatamente.