Bankitalia: debito record e aumento degli acquisti esteri

di Redazione Commenta

Spread the love

Oggi moltissime associazioni di categoria si sperticano per fotografare una crisi che stenta ad abbandonare il nostro paese. Per esempio sia la Confesercenti che il Codacons, hanno di recente lanciato un grido d’allarme. Si aggiunge al coro anche Bankitalia con una panoramica sul debito del nostro paese. 

Mentre Confesercenti ha spiegato che ci sarà una perita del 5 per cento degli esercizi commerciali entro la fine dell’anno con la conseguente desertificazione delle città, il Codacons ha ribadito che per via della crisi economica le ferie degli italiani si accorciano: chi parte lo farà soltanto per 10 giorni ma più di 6 milioni di abitanti dello Stivale, saranno costretti a rimanere a casa.

Bankitalia, invece, offre una panoramica di ampio raggio sul debito del nostro paese che ha raggiunto una nuova cifra record. Ad aprile il debito è salito fino a 2041 miliardi di euro e il bello è che il 35% del nostro indebitamento è finito nelle mani degli investitori stranieri che per rivedere parte dei loro soldi dovranno attendere almeno 7 anni.

In aumento, parallelamente anche le Entrate Tributarie che sono cresciute dell’1,5 per cento e sono arrivate a portare nelle casse dello stato circa 115 miliardi di euro. Un record, quest’ultimo, condiviso anche con la Spagna. Che siano da considerare tutti elementi comuni ai paesi che soffrono maggiormente la crisi?