Conoscere la nostra sopportazione al rischio prima di investire

di Gianni Commenta

Quando si effettua un investimento è sempre bene conoscere dove andranno a finire i nostri soldi. Sembra una frase scontata ma non lo è. naturalmente ogni investimento ha una certa dose di rischio che spesso dovrebbe essere correlata anche al rendimento dello stesso.

>Cosa significa trading a zero spread con 24option.com

Vale a dire se rischio 10 devo avere in cambio almeno altri 10 e qui il fattore rischio rendimento sarebbe pari a 1:1. Ma se questo rapporto viene modificato sollo il primo elemento allora le cose devono essere valutate sotto un aspetto molto diverso. Ognuno stabilisce di investire dei soldi si domanda quale scelta sia migliore in termini di sicurezza. Per dare risposta alla domanda su quale sia oggi un investimento è fondamentale valutare le possibilità e gli obiettivi di ognuno. La risposta non è semplice, ma si possono esaminare alcuni elementi per accertare se un investimento è più sicuro. In particolare, è utile esaminare quanto si può sopportare il rischio, quali sono gli obiettivi dell’investimento e in quale orizzonte temporale si iscrivono questi.

>Come ottimizzare i rendimenti delle operazioni

Come anticipato prima ogni tipo di operatività espone a dei rischi. Ci sono investimenti con un grado di rischio più alto di altri ed è importante osservare che tipo di rischio si è in grado di tollerare. Un investimento è in maggior misura sicuro se il rischio è valutato ed è in linea con quello che si è in grado di tollerare. L’analisi degli scenari e la previsione di quali perdite si possono sostenere in un periodo è basilare. La considerazione dovrebbe fondarsi sullo scenario peggiore e quindi sul rischio massimo e comprendere se le perdite possano mantenere il piano di investimento. Una moderata tolleranza del rischio riguarda spesso perdite tra il 6% e il 15%, mentre un’alta tolleranza al rischio va dal 16% al 25%