Gli indici PMI manifatturiero e servizi

di Redazione Commenta

Spread the love

Chi investe in opzioni binarie ha la necessità di prevedere con un discreto anticipo quello che accadrà ad un indice piuttosto che ad un altro valutando contestualmente gli indici correlati. In questi giorni sotto la lente d’ingrandimento c’è il Vecchio Continente. 

Markit ha pubblicato proprio ieri gli indici PMI della zona Euro con riferimento al settore manifatturiero e a quello dei servizi. I risultati sono stati al di sopra delle attese ed hanno influito positivamente sulle borse già entusiasmate dalla tregua in Israele e dai dati PMI cinesi.

Ecco un riassunto ragionato delle informazioni importanti sull’Europa.

Grecia. La questione greca deve ancora essere sciolta ma il paese attraversa una fase di tranquillità e quindi anche il cambio EUR/USD resta nel range di sicurezza 1.2864-1.2880.

Francia. Gli indici PMI manifatturiero e servizi sono aumentati anche oltre le attese. Per esempio il PMI manifatturiero, atteso al 44,1 è cresciuto fino al 44,7. Mentre per il settore dei servizi l’aumento è stato anche più consistente. Si attendeva il 45.3 e invece si è preso atto di un 46.1

Germania. Il PMI manifatturiero è stato anche qui al di sopra delle aspettative e si assestato al 46.8 contro le stime del 45.9. Un po’ peggio i servizi che si aspettavano al 48.5 mentre sono scesi dal 48.4 al 48.