Opzioni binarie, realtà inconfutabili da non dimenticare

di Valentina Cervelli Commenta

Le opzioni binarie potranno anche essere vietate in Europa a livello retail ma a prescindere da ciò, vi sono dei fatti da tenere in considerazione quando si parla di questo tipo di trading che non dovrebbero essere dimenticati.

Guadagni non sempre facilissimi

L’opzione binaria, in tutte le sue forme, è una sorta di scommessa che si fa basandosi su previsioni, siano esse rialziste o ribassiste. Ma a prescindere dalla propria preparazione o dal fatto che vengano “vendute” come strumenti per i quali è possibile ottenere profitti altissimi (si parla dell’ordine del 70%-90%, N.d.R.) in realtà il denaro ottenibile non è sempre così scontato. Tutto sta nella capacità d’incontrare la previsione corretta in base al prezzo iniziale che sarà pagato e il guadagno raggiunto.

Non è impossibile e ovviamente vi sono delle discrete possibilità di guadagno nel trading online delle opzioni binarie, ma è necessario sottolineare che questo deriva da un lavoro di preparazione importante, dall’attuazione di strategie talvolta complesse e una spiccata dose di coraggio nel puntare sull’opzione giusta.  La realtà dei fatti è che quando si investe in questo mercato, che si tratti di opzioni binarie tradizionali che di quelle a 60 secondi, vi è in pratica una probabilità del 50% di azzeccare la previsione tanto quanto quella di sbagliarla.

Emittenti e il loro ruolo

Tra le cose che è importante ricordare è che il prezzo dell’opzione binaria non è deciso dal mercato, ma dall’emittente che nel stabilirlo considera diversi fattori, a partire dalla probabilità del verificarsi degli eventi fino ad arrivare al proprio profitto. E se la prima “agisce” per un buon 50%, nell’influenzare quel che accadrà e che in tal schema è necessario inserire il margine a proprio favore degli emittenti corrispondente a percentuali che sono comprese tra il 4,72% e il 17,64%. Fatti i dovuti calcoli si arriva a rilevare come per ogni operazione l’emittente riesca a guadagnare dal 5% al 18% dato che per lui il guadagno è sempre presente.

Attenzione, qui si collega un’altra grande verità del mondo delle opzioni binarie: gli emittenti non sono da considerare sempre affidabili. Se in Italia le società offrenti servizi e attività d’investimento in opzioni binarie debbano essere autorizzate a lavorare grazie a requisiti simili a quelli delle banche, piattaforme estere potrebbero non garantire le stesse protezioni.

Cosa significa questo? Semplice, quando si opera sulle opzioni binarie è importante affidarsi a broker validi e onesti e a piattaforme che consentano di operare sui mercati in tutta sicurezza senza avere paura di truffe.