Trading online e CFD, i primi passi

di Valentina Cervelli Commenta

Ora che le opzioni binarie retail non sono concesse, il trading online su altri prodotti ha incontrato un certo incremento: Sebbene in parte limitati anche essi è importante mettere insieme un piccolo vademecum sui CFD. Vediamo insieme quale è la conoscenza base da possedere.

Differenza tra azioni e CFD

Fare trading online significa investire su qualcosa utilizzando portali in rete: a disposizione del potenziale cliente esistono diverse tipologie di investimenti e prodotti, che possono essere caratterizzati da investimento diretto o in CFD per l’appunto.  Quando si parla di azioni dirette, l’investitore diventa proprietario di azioni che rappresentano il capitale dell’azienda: questo significa che in proporzione a quello che si è investito si può influire sulle scelte della stessa e di guadagnare quando il titolo crescerà. Ma anche di perdere quando lo stesso sarà in calo: fattore che presuppone che si sia in grado di regolare al top il proprio investimento in base alla propria esperienza e al proprio capitale.

I CFD sono invece i contratti per differenza, ovvero un tipo di contratto in strumenti derivati grazie al quale viene scambiata la differenza di valore di un certo titolo maturata tra il momento di apertura e la chiusura di un contratto. Cosa significa? Investendo in questo prodotto non si compra direttamente un’azione ma si fa una previsione sull’andamento di un titolo, al ribasso o al rialzo: una condizione che permette di poter guadagnare su un titolo sia quando è in crescita, sia quando è in perdita.

Come investire su CFD: il broker

Per poter fare trading online e investire sui CFD bisogna prima di tutto scegliere un broker: esso deve essere affidabile e presentare delle garanzie per il cliente. La scelta migliore, per chi investe in Italia, ricade senza dubbio su quelle piattaforme online che mostrano di essere autorizzate e licenziate dalla Consob e dalla CySec, che provvede ad avallare le autorizzazioni in Europa.

Una volta che nell’immensa offerta sono state individuate quelle certificate da questi due enti, l’investitore può scegliere il broker che più si avvicina alle proprie necessità. Un gran numero di esse offrono dei conti demo gratuiti iniziali, con i quali il principiante nel mondo del trading online può esercitarsi senza correre il rischio di perdere i propri soldi.

E’ importante riuscire a fare pratica senza perdere denaro: è consigliato quindi sfruttare questa opportunità. Al contempo è altrettanto importante informarsi sulla tipologia di prodotto sul quale si vuole operare, apprendendo pratiche e strategie utili al guadagno.