Accordo sull’unione bancaria europea

di Redazione Commenta

Spread the love

Ci si aspettava un po’ di quiete da tempo in merito all’unione bancaria in Europa e finalmente è arrivato l’accordo che prevede che sia la Banca Centrale Europea, a partire dal marzo del 2013, ad essere il supervisore unico delle banche più importanti della zona Euro.

I ministri delle finanze dell’UE, riuniti a Bruxelles la settimana scorsa, sono arrivati all’accordo che istituisce il principio secondo cui ci sarà un’autorità che supervisiona le banche dei paesi dell’Eurozona. I negoziati tra gli stati membri per arrivare a questa soluzione, sono andati avanti per diversi mesi. Adesso tutti sono concordi nel dire che il sistema bancario comunitario da oggi sarà più integrato e maggiormente stabile.

L’autorità per la supervisione del sistema bancario sarà ratificata già entro la fine di febbraio 2013 in modo da entrare in vigore già a marzo dello stesso anno. La supervisione sarà fatta dalla Banca Centrale Europea e dal 2014 i controlli saranno indirizzati specificatamente a quegli istituti di credito che hanno più di 30 miliardi di euro in titoli ed investimenti.

In base ai criteri appena enunciati vuol dire che saranno sottoposti al controllo almeno tre istituti di credito per ogni paese. Tutte le altre banche continueranno ad essere controllate dai governi nazionali. La BCE potrà disporre la chiusura degli istituti di credito che non rispettano le regole dell’UE.