UE: nuovo accordo sul bilancio UE

di Gianni Commenta

I mesi di discussione che hanno preceduto l’approvazione del bilancio europeo sono stati numerosi e conditi da momenti di tensione che hanno gettato nello scompiglio anche il mercato. Adesso però, siamo arrivati ad una conclusione, visto che è stato trovato un accordo sul bilancio europeo. 

I mesi di discussione che hanno preceduto l’approvazione del bilancio europeo, tutto sommato, sono stati proficui visto che adesso si è davanti ad un testo nuovo, con una serie di misure stabilite per i prossimi anni. Sinteticamente potremmo dire che i tagli sono rimasti ma tutto il resto ha acquisito maggiore flessibilità. In particolare è arrivato il tanto atteso capitolo sul fondo da destinare all’occupazione giovanile.

Il presidente dell’UE, Manuel Barroso, ha spiegato che le autorità europee, incontratesi a Bruxelles, hanno finalmente scelto i settori in cui intervenire economicamente nei prossimi sette anni. Il bilancio di cui tanto si parla, infatti, è comprensivo di un piano spese per il periodo che va dal 2014 al 2020.

Tecnicamente per essere operativo, il bilancio di cui stiamo parlando dovrà essere approvato dai governi dei 27 stati che fanno parte dell’Unione Europea e poi dovrà essere votato dal Parlamento che ha sempre criticato i tagli alla spesa. Il placet sul bilancio, quello che forse interessa maggiormente, arriva dalla Germania dove Schulz ha dichiarato il documento “accettabile” e rispondente alle esigenze della maggioranza.