Le decisioni sui tassi di BCE e BoE

di Redazione Commenta

Spread the love

Ogni mese sia la Banca Centrale Europea (BCE) sia la Bank of England (BoE) devono comunicare la decisione presa riguardo i tassi d’interesse applicati sui prestiti. Informazioni e anticipazioni, in questo caso, sono provvidenziali per chi investe in opzioni binarie

Partiamo dalla considerazione sulla Bank of England che il mese scorso ha deciso in primo luogo di mantenere i tassi invariati allo 0,50% e poi di conservare immutato anche il programma di acquisti che è cristallizzato sui 375 miliardi di sterline.

Chi investe in opzioni binarie, adesso, si chiede cosa farà la BoE a dicembre. Un’ulteriore riduzione dei tassi sembra fuori dalla portata della Banca centrale inglese che trova sostegno anche nelle opinioni del Governatore e del Vice Governatore dell’ente, entrambi contrari a un alleggerimento della politica monetaria.

Queste considerazioni hanno avuto comunque un effetto sulla volatilità della sterlina:  cresciuto di oltre 50 pip il rapporto tra GBP e USD.

Per quanto riguarda la BCE non sembra siano previsti grossi cambi. Anche l’Europa ha optato per la stabilità dei tassi fissati allo 0,75%, ma quel che conta è la prospettiva data dal Vecchio Continente sulla crisi. Sembra infatti che la BCE si aspetti anche per il 2013 un anno di debolezza delle strutture finanziarie comuni, con numerosi giochi al ribasso.

Sicuramente è da lodare il lavoro compiuto dalle amministrazioni in difficoltà come la Spagna. Per questo si cercherà di agevolare la loro rincorsa.