MPS: Monti bond pronti al via

di Gianni Commenta

L’investimento in opzioni binarie consente d’intervenire in modo diretto anche sul mercato azionario ma senza correre gli stessi rischi di chi investe esclusivamente in borsa. Tuttavia tenere d’occhio il comportamento di alcuni titoli è sempre molto importante. 

Nella borsa di Milano, ad esempio, in questi giorni sono sorvegliate speciali le azioni della banca Monte dei Paschi di Siena che ha ottenuto l’erogazione dei cosiddetti Monti bond che in poche parole sono un prestito per completare il processo di ricapitalizzazione dell’istituto di credito.

Analizziamo la faccenda. La Commissione Europea è stata chiamata a decidere sull’emanazione dei Monti Bond, un prestito fatto al Monte dei Paschi che coprirà l’operazione di ricapitalizzazione con 3,9 miliardi di euro. L’erogazione, approvata in Europa, è vincolata alla presentazione entro sei mesi di un piano di ristrutturazione dell’istituto di credito.

I soldi che Bruxelles invierà ai vertici senesi tramite strumenti ibridi, andranno a sostituire il capitale formato dai Tremonti bond, sottoscritti nel 2009, che hanno un valore complessivo di 1,9 miliardi di euro.

Monte dei Paschi è stata ammessa all’erogazione di questo aiuto finanziario perché ha rispettato il coefficiente di patrimonializzazione di base che aumenterà fino a quota 9 per cento degli attivi, come indicato dall’European Banking authority.

In più l’Europa ha valutato che “salvando” questa banca si mette al sicuro tutto il sistema creditizio italiano.