La Svezia rifiuta ancora l’euro

di Redazione Commenta

Spread the love

L’Europa, in questo momento sta provando a superare la crisi del debito pubblico che è preponderante in tutti gli stati membri ma sembra molto più oppressiva per i paesi che sono da considerarsi periferici. La crisi ha deprezzo i consumi e la fiducia nei confronti della moneta unica. 

Molti sono i cittadini che in questi mesi hanno pensato che uscendo dalla moneta unica si può in qualche modo trovare una strada. Poi le conseguenze economiche della scelta effettuata, hanno sempre generato dei passi indietro. Non la pensa allo stesso modo la Svezia, da sempre ostile all’euro.

La Svezia è considerata un caso molto speciale perché il governo, ha sempre chiesto ai cittadini un parere. La prima consultazione popolare ha cercato di capire quanti fossero effettivamente disposti ad entrare nell’Unione Europea. Una volta entrati in Europa doveva essere vincolante l’adozione a stretto giro della moneta unica, ma alla Svezia non è mai stata data una scadenza precisa.

Tanto che ancora oggi si usa la corona e nessuno è disposto ad abbandonarla a favore dell’euro. Arriviamo quindi all’ultima consultazione popolare che ha consentito ai cittadini di votare a favore o contro l’euro. L’opposizione alla moneta unica ha sfiorato cifre da record assestandosi all’82,3 per cento.