Segnali diversi dal mercato del lavoro USA

di Redazione Commenta

Spread the love

Chi investe in opzioni binarie è molto attento ai cosiddetti segnali contrastanti. In questo la situazione del mercato del lavoro americano è emblematica visto che di settimana in settimana arrivano dei report carichi di ambiguità. Ma in che senso?

Un buon opzionarista deve distinguere i dati che arrivano dai report. Sicuramente il mercato del lavoro USA sembra in crescita ma dove ci si aspettava una specie di effetto sorpresa, si è rimasti molto delusi. Ecco allora che si parla di segnali contrastanti.

Prendiamo ad esempio i dati di dicembre. Le aspettative degli analisti circa i Non-Farm Payrolls (NFP) sono state rispettate ma se il dato si estrapola dal contesto si scopre appunto che molto si aspettavano un nuovo effetto sorpresa e si sono ritrovati con un pugno di mosche in mano.

L’effetto sorpresa era stato alimentato dal fatto che il dato sulla creazione dei posti di lavoro, stimato a 134 mila unità, era risultato invece di 215 mila unità. Gli investitori avrebbero scommetto di tutto sul fatto che ci sarebbe stato un altro risultato sorprendente.

Invece, considerando il dato medio relativo all’incremento dei posti di lavoro, si poteva smorzare l’entusiasmo rilevando che la lettura dei NFP era stato comunque inferiore alla media. In più i tagli alla spesa aveva determinato il calo di 13 mila posti di lavoro.