Il consumo hitech spinge l’Asia

di Redazione Commenta

Spread the love

I consumi di beni elettronici che anche nel nostro paese hanno avuto un deciso incremento negli anni, possono essere considerati il motore, di una ripresa economica nei paesi sviluppati. Per questo preoccupano i dati sull’Europa e fanno ben sperare quelli sull’Asia

In Europa, le vendite di materiali elettronici, siano essi smartphone o tablet, è ancora in calo, mentre gli stessi prodotti stanno attraversando un boom di acquisti in Asia. Il consumo di beni elettronici, in generale, è considerato il segnale della ripresa nei paesi sviluppati.

Il 2013, in linea di massima, per il mercato elettronico dovrebbe essere un anno di ripresa e gli occhi sono puntati su smartphone e tablet. A dirlo è una ricerca di Gfk che dà quasi per certo un aumento del 4 per cento della spesa che i cittadini di tutto il mondo dedicheranno a telefoni, apparecchi informatici e televisori.

In totale si potrebbe avere una spese di 1.100 miliardi di dollari nel settore elettronico e i prodotti più venduti potrebbero essere proprio gli smartphone, in crescita del 22 per cento, e i tablet, il cui incremento nelle vendite è ancora più consistente e si assesta sul +25%.

La crescita sarà comunque guidata dai paesi emergenti che stimano una crescita del 9 per cento della spesa.