Telefonia, bene Wind e H3G

di Gianni Commenta

Mentre Telecom continua a perdere quota, migliorano di gran lunga le prestazioni di Wind e H3G. L’osservatorio trimestrale agcom sulle telecomunicazioni aggiurnato a giugno 2013 ha fornito dati aggiornati. Si registra, al contrario di quanto accade sulle linee fisse sempre più in caduta libera, un’enorme crescita degli accessi nel mobile, il cui aumento si aggira a 92,68 milioni in più sia su base annua (+334mila) sia trimestrale (+140mila).

Telecom Italia è ancora leader di mercato con il 34,2% di quote (dal 34,9% di un anno prima), mentre Vodafone è calata al 31,4% contro il 32,1% di giugno 2012. Wind è invece stata capace di salire al 24,1% e 3 Italia al 10,3 per cento. Gli sms (43,1 miliardi a fine giugno) sono risultati in flessione del 10% rispetto alla prima metà del 2012, sempre più sacrificati sull’altare di Whatsapp e della progressiva diffusione delle app di messaggistica mobile.

In generale, per quanto concerne il mobile, Telecom Italia e Vodafone perdono posizioni  attestandosi intorno al -0,7%), a vantaggio di H3g  che sale a +0,3% e soprattutto a vantaggio di Wind. Quest’ultima compagnia si attesta (secondo i dati aggiornati a giugno di quest’anno) a +1,1%. Diversa, invece, la situazione su fisso e banda larga, ma anche sul mobile per l’attività che ha come operatore virtuale (Mvno), i dati sono risultati particolarmente favorevoli per Fastweb. A fine giugno infatti i dati erano in crescita (+810mila su base annua) con sim salite oltre quota 5,1 milioni. Poste Italiane è al 52,4% (2,7% del mercato complessivo), in arretramento (-4,0%) rispetto a giugno 2012. Anche in questo caso Fastweb ha visto salire la quota dal 13,9 al 15,9% del mercato in un anno.