Industria: l’Enac sulle compagnie aeree

di Gianni Commenta

La situazione finanziaria di molte compagnie aeree, nell’ultimo periodo, si è molto aggravata e lo testimoniamo bene le cose successe in Italia, pensiamo soltanto a Wind Jet che è fallita o alla questione annosa di Alitalia. L’Enac, ultimamente, ha cercato di porre l’attenzione sulla situazione dell’aviazione civile dimostrando che i conti per chi opera in Italia sono un po’ stressati e in più il traffico aereo continua a calare. Soltanto nel primo trimestre del 2013, infatti, c’è stata una flessione del 4 per cento.

Secondo il Rapporto annuale sul traffico aereo, i due dati più importanti che si possono estrarre dal report, sono che Alitalia è la prima compagnia del paese e che Fiumicino è lo scalo più frequentato.

Il numero uno dell’Enac, Vito Riggio, ha accompagnato la nota sulla situazione delle compagnie aeree con un commento. Ha spiegato che la situazione finanziaria delle aziende che si occupano del trasporto aereo in Italia è molto difficile. Il fallimento di Wind Jet, infatti, non è un caso isolato, ma soltanto un caso estremo che sottolinea il marcio del settore. Anche le altre compagnie infatti non stanno bene.

Durante l’ultimo vertice di Air France, per esempio, è stato detto che Alitalia potrebbe entrare in difficoltà finanziaria già alla fine dell’anno.