Italia: la sanità pesa sulle tasche dei cittadini

di Redazione Commenta

Spread the love

Chi investe in opzioni binarie deve tenere presente anche la situazione controllo nelle diverse nazioni. Per quanto riguarda l’Italia c’è adesso un’altra questione da tenere in considerazione: la situazione sanitaria. L’allarme è stato lanciato dall’Agenas. 

Dal 2014, quindi, dall’anno che la BCE ha indicato come anno della ripresa economica, saranno attivati dei nuovi ticket sanitari e per questo la spesa per le visite e per gli esami specialistici che mediamente ammonta a 150 euro annui, arriverà fino a 350 euro. Il riferimento sono i non esenti.

L’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari, ha spiegato che dal 2014, con l’entrata in vigore di 2 miliardi di nuovi ticket, che vanno ad aggiungersi ai 2,2 miliardi attuali, ogni cittadino non esente avrà un salasso pari a 350 euro. I cittadini che sono esenti dal ticket, oggi, rappresentano il 25 per cento della popolazione e forse una soluzione per il problema posto sta nell’ampliamento della platea dei paganti.

Il passaggio dai 150 ai 350 euro non riguarda le famiglie ma si riferisce ai singoli cittadini che pagano i servizi sanitari. Per questo vuol dire che una famiglia composta da due o tre persone, potrebbe arrivare a pagare anche 5-600 euro in più rispetto al 2013. Si aspetta di conoscere adesso la strategia da usare per risolvere al meglio la questione.