Forex: come Letta può influenzare l’euro

di Gianni Commenta

Enrico Letta è il nuovo premier italiano. Il suo governo ha giurato davanti al Presidente della Repubblica ed ha incassato la fiducia alle Camere. Adesso, quindi, è arrivato il momento di operare le riforme. Quello che gli investitori si chiedono è se Letta potrà influire sull’andamento dell’euro. L’euro è una moneta molto particolare perché esprime un’unità monetaria che non affonda le radici in una solidità politica degli stati membri del Vecchio Continente. Da sempre ha gli stessi problemi e probabilmente il rally che contraddistingue l’andamento nel forex, dipende in gran parte da queste contraddizioni.

Adesso però, che la politica italiana, con il governo di larghe intese, sembra aver ritrovato la sua stabilità, ci si chiede quanto l’Italia e quanto il suo premier riescano ad influenzare positivamente l’euro.

Sul mandato del giovane premier, esponente del PD, pesa molto il legame che il partito democratico ha dovuto stabilire con l’ex premier Berlusconi. Si mischiano a queste considerazioni di natura politica, anche altre considerazioni di natura famigliare visto che proprio lo zio di Enrico Letta, Gianni Letta, è uno degli uomini chiave del centro-destra.

L’unico neo in questa storia di legami più o meno limpidi è nella credibilità di Letta jr che con le scelte fatte finora, potrebbe essere seriamente intaccata.