Opzioni binarie: via all’era Saccomanni

di Redazione Commenta

Spread the love

Il premier Enrico Letta ha definito la sua squadra di governo e anche prima di incassare la fiducia alla Camera, con l’astensione della Lega e il voto contrario dei 5 Stelle e di Sel, ha ottenuto un grande successo in borsa. Lo spread, infatti, è sceso sotto la soglia dei 280 punti. 

Il presidente di Bankitalia, “sorpreso” dalla chiamata di Letta nella sua casa in Toscana, non ha disdegnato l’invito a scendere in campo per il bene del paese. In fondo, Fabrizio Saccomanni è da considerare un tecnico esperto di economia.

Nota e anche molto dibattuta la sua dichiarazione riguardo lo spread che Saccomanni ha detto che potrebbe essere tranquillamente a quota 100 punti. Il nuovo ministro dell’Economia, è tornato da poco in Italia, dopo aver partecipato al vertice FMI di Washington e dopo aver preso parte ad una conferenza sui problemi globali dell’economia sempre in America a New York.

Lo stesso Giorgio Napolitano è stato perentorio sulla scelta di Saccomanni, dicendo che appunto era un nome non negoziabile per il nuovo esecutivo. Il presidente di Bankitalia non si è tirato indietro, anzi ha fatto subito la sua proposta: ridurre la pressione fiscale, tagliare le spese e favorire la crescita coinvolgendo nell’impresa le famiglie, le imprese e le banche.