Forex, in mattinata euro ai minimi

di Redazione Commenta

Spread the love

Il mercato valutario subisce molto l’attesa degli appuntamenti importanti per le decisioni e le sorti economiche dell’Europa. Quindi cerchiamo di capire come si è comportato l’euro nella mattinata di oggi per avere qualche elemento d’analisi in più.

Il primo dato da registrare nella mattinata è l’euro ai minimi rispetto al dollaro, si fa registrare a 1,31. C’è molta attesa, in questo caso, per la pubblicazione dell’indice Zew tedesco. Questo indicatore misura, a livello congiunturale, la fiducia degli investitori. Ci si aspettava un miglioramento per settembre rispetto al mese scorso con un passaggio dal -25,5 al -19,0.

A tenere in tensione i mercati ci ha pensato anche l’asta dei bonos prevista sempre per la mattinata di oggi. Il governo Rajoy ha portato in pista bonos per un valore che oscilla tra 3,5 e i 4,5 miliardi di euro. Il rendimento di questi titoli, però, è sempre stato al di sopra del sei per cento, a causa dell’incertezza di Madrid nel chiedere aiuti.

Di particolare interesse è anche la posizione dell’euro rispetto alle valute orientali. Lo yen è rimasto debole sia rispetto al dollaro, sia rispetto all’euro. In questo caso la debolezza è stata causata dalle nuove prospettive illustrate dalla banca del Giappone che dovrebbe varare nuovi stimoli per l’economia.