Gas naturale, quotazioni in ripresa

di Gianni Commenta

In questo periodo il mercato delle materie prime sta seguendo un’evoluzione strana. Per esempio abbiamo visto che il greggio corre con due velocità diverse sul mercato americano e sul mercato di riferimento per l’Europa. Ma anche il mercato legato al gas è in evoluzione. 

Dopo aver preso in esame quello che succede alle quotazioni del greggio che ha raggiunto altissimi livelli del prezzo al barile, passiamo a considerare il trend delle quotazioni del gas naturale. Si tratta di un mercato su cui gli investitori hanno puntato tantissimo.

Le richieste di gas naturale sono in aumento eppure il prezzo di questo prodotto continua a scendere. Una tendenza assolutamente innaturale per il mercato. Le richieste di gas naturale aumentano perché è in espansione l’uso di tale fonte energetica.

Ma molto dipende anche dal fatto che si tratta di un mercato molto frammentato che non segue assolutamente i ritmi classici della domanda e dell’offerta. Il crollo dei prezzi, secondo gli analisti, deve comunque essere legato all’incremento della produzione negli Stati Uniti.

Secondo l’Aie, tra cinque anni, gli Stati Uniti produrranno più gas della Russia grazie al cosiddetto gas di scisto, quello che si ottiene dalla frantumazione idraulica delle rocce. Una pratica che negli ultimi cinque anni ha subito un aumento del 25 per cento.