Draghi e la corsa all’oro

di Redazione Commenta

Spread the love

Con questo articolo non vogliamo dimostrare che qualsiasi cosa venga detta da Draghi può avere un effetto decisivo sulle borse, però è vero che le decisioni della BCE possono influenzare non poco l’andamento di alcune quotazioni. Ecco cos’è avvenuto con l’ultima dichiarazione di Draghi

Dopo le parole di Draghi la borsa asiatica si è risvegliata dal torpore ma quello che più colpisce è che abbiano subito un decisivo incremento le quotazioni dell’oro che ha raggiunto i livelli massimi da sei mesi a questa parte.

In realtà Draghi ha parlato soltanto dell’euro e della decisione della Banca Centrale Europea di calmierare, quindi di tranquillizzare il mercato dei titoli di stato dell’area dell’euro. Eppure prima delle parole di Draghi ed appena dopo il suo discorso, le quotazioni dell’oro sono salite su una curva crescente.

Sul mercato londinese, per esempio, al primo fixing, l’oro è arrivato a 1708,5 dollari l’oncia, un livello massimo rispetto agli ultimi sei mesi. Il prezzo si è poi leggermente abbassato chiudendo la giornata di contrattazioni a 1701 dollari.

Anche a New York, alla fine, è successa grosso modo la stessa cosa. Nella seduta post Draghi il prezzo dell’oro all’oncia è aumentato per poi arretrare leggermente ma chiudendo comunque a livelli molto alti.