Opzioni binarie: il calo delle vendite al dettaglio

di Gianni Commenta

L’Italia è in crisi ma la nostra crisi non è proprio simile a quella che sta affrontando l’isola di Cipro, eppure i numeri forniti dall’Istat descrivono una situazione “aggravata”. Gli ultimi report dell’istituto nazionale di statistica sono legati alle vendite al dettaglio.

La crisi dell’Italia si è allargata. Il nostro paese, in questo momento, sta affrontando una crisi molto più estesa che in passato, tanto che finora avevano resistito almeno i consumi alimentari, mentre l’Istat spiega che nel primo mese dell’anno in corso, anche questo settore è in calo.

L’istituto nazionale di statistica relaziona un calo dello 0,5% su base mensile, quindi da dicembre 2012 a gennaio 2012, ma se poi si fa un raffronto anche tra gennaio 2012 e gennaio 2011, allora si scopre che il calo è ancora più consistente e vicino al -3%.

Nel primo mese dell’anno, in generale, i consumi dei prodotti alimentari sono calati più di quelli dei prodotti non alimentari, ma il dato più preoccupante è che sono scese le vendite dei discount. In questi negozi, all’inizio della crisi, gli italiani si erano rifugiati apprezzando la possibilità di risparmiare sulle spese alimentari acquistando prodotti di qualità di “marchi” non famosi.