USA: torna la fiducia dei consumatori

di Redazione Commenta

Spread the love

Negli Stati Uniti i dati sulle vendite al dettaglio sono stati migliori del previsto e questo vuol dire che l’economia americana è in ripresa. Ma è davvero così? Proviamo a prendere in esame i dati disponibili dopo i report pubblicati.

Le vendite al dettaglio hanno sorpreso anche gli economisti che all’inizio pensavano fossero in flessione dello 0,3 per cento. Mentre, in base al report disponibile, si scopre che le vendite al dettaglio sono cresciute dello 0,1 per cento. Intanto, considerando la versione core dello stesso indice, che non prende in esame le vendite del settore automobilistico, si scopre che è pari al -0,1 per cento. Rispetto al mese precedente, dunque, ci sono stati dei notevoli miglioramenti.

Le vendite al dettaglio positive e il loro annuncio, arrivano in un momento molto interessante, forse il migliore, visto che si apprende dell’imposta sui salari, aumentata al 6,2 per cento per coloro che hanno un reddito superiore ai 113.700 dollari l’anno, usata per finanziare l’assicurazione medica. Due anni fa, l’imposta era allo stesso livello ma era stata ridotta di due punti percentuali per consentire di rianimare l’economia.

Adesso che la fiducia dei consumatori è di nuovo a livelli crescenti, si può dire la situazione sia migliorata.