Opzioni binarie: Moody’s non vede bene la Spagna

di Redazione Commenta

Spread the love

L’Europa è nel baratro della recessione e una situazione “migliore” non sarà ottenuta prima del 2014. Questo quadro generico, questa visione d’insieme, non esclude la possibilità che ci siano paesi che se la passano peggio di altri.

Secondo il Financial Times, che ha affidato l’analisi europea alla penna di Wolfang Munchau, il paese europeo che sta messo peggio è l’Italia dove sia le imprese che le famiglie sono sofferenti. Le imprese non riescono a trovare finanziamenti e devono fronteggiare l’austerity fiscale, le famiglie, invece, hanno già ridotto i consumi, compresi quelli alimentari e non vogliono accedere alle linee di finanziamento attualmente disponibili nelle banche.

Le agenzie di rating, che non hanno smesso mai di minacciare il nostro paese, adesso devono fare i conti con l’aggravarsi della situazione spagnola. Il giudizio di Moody’s su Madrid non lascia spazio agli equivoci.

La Spagna sta facendo grandi progressi, ha quasi messo in ordine i conti pubblici ed è pronta ad affrontare le nuove sfide macroeconomiche. Gli sforzi finora compiuti sono stati ben distribuiti ma la sfida che Madrid deve superare è veramente dura.

Per questo Moody’s ha pensato di confermare l’outlook negativo sul rating sovrano del paese che ha un debito pubblico migliorato, ma non riuscirà a raggiungere l’obiettivo di deficit 2013: farlo diventare il 4,5 per cento del PIL. La borsa sembra impermeabile a queste notizie e l’Ibex vola in territorio positivo con un incremento dello 0,4 per cento.