Opzioni binarie: occhi puntati sull’Argentina

di Redazione Commenta

Spread the love

L’Argentina, in questo momento, è sotto i riflettori perché il popolo è sceso in piazza per manifestare contro il presidente che, una volta approvata la legge elettorale, potrebbe ricandidarsi per un terzo mandato. Gli oppositori spiegano che con la Kirchner l’economia si è depressa. 

Sostenuti dalla tecnologia e soprattutto dai social network, tutti gli indignados argentini si sono dati appuntamento in piazza a Buenos Aires per protestare contro il governo. Eppure tutto sembrava andare liscio fino a qualche giorno fa.

Uno dei paesi più grandi ed interessanti dell’America Latina sembrava aver dimostrato di poter superare la crisi e allontanare il default. Invece qualcos’altro turba la quiete dell’Argentina che denuncia la corruzione e porta in piazza la richiesta di una maggiore democrazia. 

Quest’ultima rivendicazione nasce dalla volontà dei governanti di approvare una riforma costituzionale che consentirebbe al presidente in carica di ottenere un terzo mandato a partire dal 2015. Ma cosa ci sarebbe di tanto pericoloso nella rielezione della Kirchner?

A dare una risposta ci hanno pensato gli analisti economici che spiegano come con la Kirchner il tasso d’inflazione abbia superato la soglia del 25% e questo deprime i consumi dei cittadini appartenenti a tutte la fasce di reddito. In più sarebbe stato registrato un calo della popolarità del presidente, indice che comunque è difficilmente disponibile tra le opzioni binarie.