Opzioni binarie, come regolarsi con il divieto ESMA

di Valentina Cervelli Commenta

Come regolarsi per le opzioni binarie dopo la proroga del divieto ESMA? Va sottolineato che alcuni broker che sono stati verificati come validi ed attenti alle problematiche dei clienti hanno ricevuto la possibilità di operare sul mercato in tal senso.

Le nuove regole, è palese, hanno scontentato molto i broker ed i trader che lavorano in Europa perchè per quanto siano state messe per proteggere la clientela e l’intero sistema hanno dato filo da torcere agli operatori che non solo hanno visto scemare gli introiti, ma si sono dovuti adeguare al cambiamento in pochissimo tempo. Ma quale è stato il vero impatto delle nuove regole ESMA sul forex trading? Va detto che la reazione è stata differente a seconda dei broker coinvolti: c’è chi praticamente non ne ha sofferto affatto perché il proprio lavoro era impostato in un certo modo, mentre per altri trader si è trattato di qualcosa di più intenso ed incisivo.

Per alcune realtà l’impossibilità di offrire opzioni binarie si è fatto sentire e non poco dato che la clientela di tipo retail è stata completamente tagliata fuori e con molta probabilità essi sono gli stessi che al momento non sono stati inseriti nella lista dei “buoni” dall’organismo europeo di controllo. Se si vuole continuare ad operare sulle opzioni binarie ci si può sempre appoggiare ad un broker straniero: l’importante è scegliere quello giusto, in grado di offrire garanzie importanti e molto simili a quelle che potrebbero essere riconosciute in Europa. O se non si viole cambiare, qualificarsi come professionista seguendo i processi necessari per farlo.