Ottima giornata per la Borsa, cala lo spread

di Redazione Commenta

Spread the love

Seduta positiva quella di oggi a Piazza Affari, che termina la giornata in rialzo dell’1,54%, sotto i massimi del primo pomeriggio, tra un rally a Wall Street e l’andatura spedita anche delle altre borse europee. Volano soprattutto le banche e Mediaset (+5,03%), che grazie anche a un report di Hsbc segna nuovi massimi dal giugno 2011. In Europa i rialzi sono nell’ordine del 2,01% (così l’Euro Stoxx), tra acquisti anche nel Vecchio Continente su banche, tecnologici e auto. Tra gli istituti di credito, Mediolanum avanza del 3,63%, Unicredit del 2,34%, Intesa del 2,18%. In controtendenza solo Mps, lascia l’1,47%.

Tra gli assicurativi cresce di moto Generali (+2,47%). Ottima anche Fonsai (+3,15%), con Unipol in aumento del 4,19% dopo la vendita ieri del pacchetto del 3,8% di Mediobanca che toglie anche incertezza da collocamento su Piazzetta Cuccia (+3,02%). Finmeccanica rallenta nel finale, ma mette comunque a segno un +2,56%, ed è per l’ottavo giorno consecutivo in rialzo. Telecom si mette nuovamente sotto i riflettori, con una chiusura in rialzo del 2,67%, dopo il balzo messo a segno già ieri, mentre non sembra arrestarsi la speculazione del mercato su una possibile cessione di Tim Brasil. Nel resto del listino, sotto i riflettori Carige (+12,05%), dopo che ieri Vittorio Malacalza ha parlato di un possibile investimento nella banca, se il nuovo Ad fosse di suo gradimento. Bene Astaldi (+6,60%), selezionato come contractor per la realizzazione delle opere civili relative all’impianto idroelettrico di Muskrat Falls, in Canada, per un valore sopra i 700 milioni di euro.

Parigi

L’indice Cac 40 avanza a 4.218,11 punti; Madrid chiude in forte rialzo: l’indice Ibex 35 sale del 2,4% a 9.660,5 punti; Francoforte: L’indice Dax avanza dell’1,99% a 8.685,77 punti. Londra: L’indice Ftse-100 sale dell’1,46% a 6.430,49 punti.