Pubblicità: cresce a luglio Mediaset

di Redazione Commenta

Spread the love

Sono stati presentati i palinsesti di Mediaset e per la prima volta si parla anche della chiusura dell’anno in positivo per la crescita delle pubblicità. Una notizia importante per gli investitori ma c’è già chi guarda ancora più in alto. 

La pubblicità sta vivendo un momento di crisi ma questo non vuol dire che ci siano dei terreni in cui l’operato dell’advertising ha ancora un senso. Questo terreno è la televisione dove si realizzano le larghe intese. Sul mercato della pubblicità, per esempio, Mediaset ha trovato un accordo.

Sicuramente ha inciso su questa relativa calma anche la ritrovata stabilità politica che ha reso gli investitori pubblicitari più interessati a quel che accade nel nostro paese. Per questo il vice presidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, annuncia che per la prima volta dopo due anni, a luglio, la raccolta pubblicitaria di Mediaset raggiungerà di nuovo un picco positivo.

Si prevede di andare oltre i risultati del 2012 con un incremento del 3 per cento rispetto all’anno scorso. Il fatto di attriburire al nuovo esecutivo il merito di questa inversione di tendenza non convince tutti, fatto sta che da quando Letta ha formato l’esecutivo di larghe intese, la situazione sta migliorando. Per il futuro si spera di avere un maggior numero di capitali a disposizione per sfidare la pay tv.