Italia: migliorano i profitti di Generali

di Gianni Commenta

Il tessuto industriale del nostro paese, in questo momento è vessato da una serie di notizie importanti che riguardano le grosse aziende italiane, quelle che lavorano con le PA e non solo. 

La prima e più importante delle notizie arriva dal Decreto lavoro approvato di recente dal Senato in cui oltre a stoppare le pubblicità relative alle sigarette elettroniche e oltre a prevedere un rinvio dell’aumento dell’IVA, sono stati promessi dai 20 ai 25 miliardi per le aziende che vantano ancora crediti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni.

L’altra notizia, un po’ meno positiva, riguarda gli utili di ENI che sono in calo, nel primo semestre dell’anno, del 51 per cento nonostante la soddisfazione espressa per i risultati dall’Ad Paolo Scaroni. L’altra notizia importante è quella dell’assicurazione Generali che invece sono in crescita.

Il gruppo Generali è stato considerato “too big to fail” che vuol dire troppo grande per fallire. I suoi profitti, proprio veicolati da tale notizia, sono aumentati del 28 per cento. Secondo l’Ad dell’azienda Mario Greco, si tratta dei risultati migliori ottenuti dal 2009 ad oggi.

Non si può ancora parlare di dividendo per l’azienda ma si sa che i primi sei mesi sono stati molto importanti e l’utile è salito a 1,08 miliardi di euro.