Autogrill pensa ai duty free e cresce in borsa

di Gianni Commenta

Chi investe in opzioni binarie facendo spesso incursioni in borsa, deve essere sempre molto attento a quello che le aziende quotate nei listini italiani ed esteri, danno in pasto al grande pubblico. Per l’America, ad esempio, sono fondamentali i dati del quarto trimestre 2012.

In Italia, invece, oltre ai dati trimestrali, si fa molta attenzione anche ai buoni propositi delle aziende. E’ il caso di Autogrill, la nota compagnia di food&beverage che serve la maggior parte degli autogrill del nostro paese. L’azienda ha deciso di riscrivere i suoi connotati ed è pronta con la scissione.

Da un lato ci sarà uno spin off dedicato al settore Food&Beverage, e dall’altro ce ne sarà uno dedicato a Travel Retail & Duty Free. La notizia piace molto agli investitori e così, arrivata a piazza Affari, determina la sospensione del titolo dalla contrattazioni.

All’inizio degli scambi il prezzo delle azioni era di 9,4 euro, in rialzo del 4,48 per cento. L’azienda è risultata credibile nei suoi buoni propositi perché ha parlato con cura di uno studio di fattibilità della riorganizzazione industriale e societaria.

Separare le attività potrebbe aiutare anche nell’isolamento degli elementi passivi che fanno parte del business dell’azienda. Mediobanca, intervenuta sull’argomento, spiega come la scissione possa portare alla luce un valore nascosto nel business di Autogrill.