Azioni: in borsa anche Wdf

di Gianni Commenta

La famiglia Benetton ha deciso di quotare in borsa anche la società nata dalla scissione di Autogrill. Il debutto a Piazza Affari potrebbe essere molto vicino ma come si sta preparando il mercato al grande evento?La società Autogrill si è divisa in due parti: una società, adesso, controlla tutti i servizi di ristorazione e vendita nelle aree aeroportuali, l’altra società ha conservato la gestione dei servizi sulla rete autostradale. Autogrill, per l’esattezza, governa le stazioni di servizi, mentre World Duty Free si è concentrata sugli scali.

L’operazione è stata molto seguita dai mercati che hanno accolto, per il momento con freddezza, la richiesta della famiglia Benetton, di quotare a Piazza Affari anche la World Duty Free, Wdf. A loro favore gioca il fatto che non si tratta di una nuova società ma di una costola di un’azienda già presente nella borsa di Milano.

La scissione, tra l’altro, è ormai consolidata visto che è stata approvata dalle assemblee straordinarie di Autogrill e Wdf, già il 6 giugno 2013.

In tutto questo affare non manca l’intervento delle banche. Benetton, infatti, ha chiesto nell’operazione la consulenza della Banca IMI che fa parte del gruppo Intesa Sanpaolo. In generale si punta a rendere maggiormente presente la famiglia italiana di industriali nel panorama finanziario nazionale ed internazionale.