Opzioni binarie: l’analisi delle aziende italiane

di Gianni Commenta

Chi investe in opzioni binarie e lo fa scegliendo tramite il broker le opzioni legate al mondo della finanza, per ottenere guadagni remunerativi deve conoscere la situazione delle aziende. Ecco l’analisi di Mediobanca

In termini generali, in Italia, tiene bene l’Eni, sia per quel che riguarda il risultato netto, sia per le dimensioni dell’azienda. Ma quali sono le altre possibilità d’investimento. Sempre affidandoci al documento di Mediobanca, possiamo scoprire le aziende “migliori” sotto il profilo dell’occupazione e del dinamismo, prima di visionare la classifica di banche ed assicurazioni. 

Considerando l’occupazione sul mercato italiano, il primo tra i datori di lavoro è sicuramente Poste Italiane che impiega circa 148.500 operatori. Al secondo e al terzo posto ci sono poi il colosso automobilistico Exor-Fiat e le Ferrovie dello Stato.

Per quanto riguarda il dinamismo, le aziende medie e medio-grandi rientrate nella classifica sono ben 24 e tra quelle di taglio grande mantiene la prima posizione De Nora, mentre tra le aziende di minori dimensioni primeggia Ternienergia.

Sul podio del settore bancario, sale ancora una volta l’Unicredit, seguita da Intesa Sanpaolo e da Monte dei Paschi di Siena. Entra poi nella top 20 anche banca Mediolanum al posto di Banca Sella. Tra le assicurazioni, invece, si conferma al primo posto Generali, seguita da FonSai e Mediolanum che anche qui opera un sorpasso, stavolta ai danni di Poste Vita.