Italia: Bocconi tra le prime università

di Gianni Commenta

Un paese che non investe nella ricerca, nell’istruzione e nell’università così come nella cultura, evidentemente non crede nelle generazioni future, quelle che dovranno tenere in piedi il nostro sistema economico. 

Invece l’investimento nell’università e nella ricerca è fondamentale e se si va a scandagliare la classifica dei migliori atenei del mondo, di scopre che le università migliori sono situate nei paesi che hanno il sistema economico più solido. Se poi si considera anche che esiste sempre un’eccezione che conferma la regola, allora non stupisce che tra le università più prestigiose del mondo ci sia anche l’italiana Bocconi.

Il nostro paese, infatti, non gradisce molto investire denaro nel settore della cultura, della formazione e della ricerca. In termini generali la ricerca è stata condotta da Qs che nel settore del ranking universitario è praticamente l’agenzia più quotata. Il risultato del report è stato che le migliori università sono quelle americane e inglesi.

Al primo posto nella classifica c’è ancora una volta Harvard che guadagna la medaglia d’oro davanti al MIT e alla London School of Economics. Al diciassettesimo posto della classifica mondiale si piazza poi la Bocconi che insieme ad un università di Singapore, piazzatasi al quattordicesimo posto, vanno un po’ a rompere le uova nel paniere delle solite note.