Opzioni binarie: i titoli tecnologici 3/3

di Redazione Commenta

Spread the love

In questi giorni le aziende quotate in borsa devono presentare agli investitori i dati su ricavi e fatturato. Un modo per mettere il mercato al riparo da cambi repentini di trend. Le industrie di tecnologia, questa volta, sembrano un po’ in affanno, ma sopravvivono alla grande. Chi investe in opzioni binarie deve puntare su azioni o trend remunerativi per questo, storicamente, si rivolge alle aziende che si occupano di tecnologia che hanno sempre trainato il mercato e lo hanno tenuto a galla. Abbiamo visto insieme sia i dati di Samsung e Google, sia quelli di Microsoft ed Apple. Adesso parliamo di quelli di Amazon e Facebook.

Amazon deve essere considerato il più grande negozio online del mondo e per non sorprendere gli investitori aveva già annunciato che questo trimestre sarebbe stato il primo in perdita. Un trend probabilmente dovuto alla scelta di Amazon di vendere i suoi prodotti “praticamente” al prezzo di costo. Una strategia che ha ridotto gli utili ma ha anche “ammazzato” la concorrenza. C’è speranza che il trend cambi grazie al lancio del nuovo tablet Kindle.

Per Facebook che con la borsa ha decisamente un cattivo rapporto, si parla invece di primo trimestre positivo, con un fatturato superiore alle aspettative, di 1,262 miliardi di dollari, e con profitti che sono passati da 227 a 331 miliardi di dollari.