Facebook a +13% nonostante il rosso

di Gianni Commenta

L’investimento in opzioni binarie deve tenere conto di tanti fattori. Non basta un rapporto che descrive le perdite trimestrali di un’azienda per condannare il titolo della stessa ad un balzo indietro nelle quotazioni. Ecco cos’è successo a Facebook.

Il titolo dell’azienda leader tra i social network, una volta entrato in borsa, ha assaggiato l’insuccesso, legato non tanto alla perdita di utenti, perché quelli, a dire la verità e a leggere le statistiche, sono in costante aumento. Si tratta piuttosto di una perdita di credibilità di fronte agli investitori.

Alcune scelte tecniche di Facebook avevano penalizzato l’attività pubblicitaria delle altre aziende nella cornice blu. Poi Zuckerberg ha deciso d’invertire la sua rotta e si è concentrato su una serie di trovate utili a riacciuffare gli investitori perduti.

Alla fine del terzo trimestre, quindi , i conti di Facebook sono ancora in rosso, si parla di un buco di circa 59 milioni di dollari, ma parallelamente tocca fare i conti con un incremento del fatturato del 36%, legato alla pubblicità. Anche gli utenti sono in deciso aumento: si parla di +26% e di circa 1,01 miliardi di account.

A crescere è soprattutto il numero degli utenti che si collegano da mobile. Le notizie su utenti e fatturato hanno pompato il titolo a Wall Street e alla fine della giornata le azioni Facebook hanno chiuso con un ottimo +13 per cento.