Facebook ci prova con i messaggi a pagamento

di Redazione Commenta

Spread the love

Dopo il titolo Apple che sta vivendo un momento di crisi in seguito al taglio degli ordinativi comunicato dall’azienda di Cupertino ai suoi fornitori, adesso sembra in un momento delicato anche il titolo Facebook. La volontà è quella di offrire solo servizi a pagamento. 

Dopo tutti i falsi annunci sulla trasformazione di Facebook in un servizio a pagamento, adesso sembra arrivato il momento di fare il salto verso questa realtà, visto che Facebook sta per introdurre una novità già considerata “poco gradevole” dagli iscritti al social network. In pratica per inviare messaggi su Facebook si dovrà pagare.

Perché si è arrivati  questo punto? Perché i redditi di Facebook sono scesi e soltanto introducendo una tariffa sui messaggi l’azienda fondata da Zukerberg ha qualche speranza di risorgere dal punto di vista finanziario. Poi ci potrebbe essere un ulteriore passo verso l’acquisizione di Skype per rendere il servizio di messaggistica maggiormente performante e per integrare il Voip già nelle mire di Facebook.

Tra le novità dell’azienda ci sarebbe anche il lancio del primo Facebook phone anche se questo progetto è ambizioso e forse non al passo con le finanze dell’azienda. Questo non vuol dire che Facebook non se la passi bene ma soltanto che ha bisogno di un po’ di liquidità.