Apple e Samsung sono le aziende più innovative

di Gianni Commenta

Innovazione e hi-tech. Mercato e tecnologia. Primati e business. Tutto si gioca su una gara stremante a chi arriva al ‘numero uno’ delle classifiche e nella posizione sovrana, spesso e volentieri, ci troviamo il marchio “Apple“: l’azienda di Cupertino non perde occasione per dimostrare il suo enorme valore. Ora, il Boston Consulting Group l’ha premiata come l’azienda più innovativa nell’annuale ranking che riguarda le “Most Innovative Companies” (il titolo della classifica). La top ten del BCG è stata stilata tenendo in considerazione le indicazioni di 1.500 senior executive.

Un quarto di costoro, il 25%, ritiene che l’innovazione sia la prima delle priorità per un’azienda ed Apple ha messo d’accordo tutti per il nono anno consecutivo. Nove anni di fila in cima alla lista. A giocare un ruolo predominante nella scelta della miglior azienda ci sono poi i dividendi, i ricavi e i margini di profitto.

La notizia, dunque, è che secondo la celebre società di consulenza, Cupertino è ancora una volta al vertice. Alle sue spalle ci sono Samsung, ancora una volta costretta ad inseguire ma con il ‘core business’ in agguato sulla prima posizione, Google e Microsoft. La piramide della tecnologia mondiale, dunque, è in lizza per le primissime posizioni come sempre. Oltre a  trovare quattro aziende tecnologiche ai primi quattro posti, poi, troviamo al quinto posto una casa automobolistica: Toyota.

Innovazione, c’è da dirlo, è un termine spesso abusato, soprattutto quando si parla di compagnie hi-tech. Le cui fortune sui listini della Borsa sono condizionate anche dalle rispettive capacità di innovare, prodotti ma non solo. L’innovazione, di fatto, si configura come uno degli asset più importanti per rimanere ai vertici di mercati, e quello tecnologico ne è un esempio, le cui dinamiche di sviluppo sono divenute sempre più veloci e competitive.