Investire in Apple con le opzioni binarie

Apple continua a sorprendere il mercato. A fine aprile il gruppo della Mela Morsicata ha svelato una trimestrale da record, la revisione al rialzo del dividendo e del piano di riacquisto di azioni, e l’annuncio di uno split azionario.

Nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2014, chiuso al 29 marzo, la società di Cupertino ha registrato un giro d’affari in crescita a 45,6 miliardi di dollari e un utile netto che è salito del 7% a 10,2 miliardi di dollari, ossia 11,62 dollari per azione. Risultati migliori delle attese degli analisti che pronosticavano un utile per azione di 10,18 dollari e vendite per 43,53 miliardi spiega Rbs bank. Boom di vendite degli iPhone: nei primi tre mesi del 2014 la società ha venduto 43,7 milioni di smartphone, ben oltre le previsioni del mercato che si attendeva vendite per 37,7 milioni. Apple macina utili e decide di premiare i suoi azionisti. In concomitanza con l’uscita dei conti trimestrali il consiglio di amministrazione ha aumentato il piano di buyback, portandolo a 90 miliardi di dollari dai precedenti 60 miliardi.

Come operare con le opzioni binarie seguendo le news di mercato

È stato inoltre approvato l’aumento di circa 8% del dividendo trimestrale a 3,29 dollari per azione ordinaria. Lancio iPhone 6 forse in estate Forte di questi risultati Apple è pronta a inaugurare tra una settimana la nuova edizione del Woldwilde Developers Conference 2014, che ogni anno chiama a raccolta il popolo degli sviluppatori della Mela Morsicata. All’evento, che si terrà presso il Moscone West di San Francisco dal 2 al 6 giugno, non dovrebbe avvenire la presentazione uffi ciale dell’attesissimo iPhone 6. Secondo le indiscrezioni che circolano in Rete il lancio del nuovo melafonino potrebbe avvenire a sorpresa tra luglio e agosto. A Wall Street Apple si è portata sui massimi da inizio 2013 in area 614 dollari e riavvicinandosi così ai massimi storici toccati nel settembre 2012.

Apple e Samsung sono le aziende più innovative

Apple_iWatch_release_date_and_specs

Innovazione e hi-tech. Mercato e tecnologia. Primati e business. Tutto si gioca su una gara stremante a chi arriva al ‘numero uno’ delle classifiche e nella posizione sovrana, spesso e volentieri, ci troviamo il marchio “Apple“: l’azienda di Cupertino non perde occasione per dimostrare il suo enorme valore. Ora, il Boston Consulting Group l’ha premiata come l’azienda più innovativa nell’annuale ranking che riguarda le “Most Innovative Companies” (il titolo della classifica). La top ten del BCG è stata stilata tenendo in considerazione le indicazioni di 1.500 senior executive.

Apple scalza Coca-Cola, ora è il marchio che vale di più

FINANZA ECONOMIA 06Dopo 13 anni di dominio assoluto da parte di Coca Cola il brand ha perso la leadership nella classifica dei marchi Usa più redditizi. Al primo posto, come annunciato dal New York Times di oggi, si è piazzataApple. A stilare la classifica è Interbrand, una società che si occupa di valutazioni di mercato e che dal 2000 redige annualmente il suo ranking. L’approdo di Apple nel primo posto era probabilmente soltanto una questione di tempo, come ha dichiarato Jez Frampton , direttore generale di Interbrand in una recente intervista. Cupertino era al secondo posto l’anno passato dopo aver scalato sei posti in confronto al 2011.

Apple vende nove milioni di nuovi iPhone nel primo week end

iPhone5CAldilà delle più rosee aspettative. Il primo fine settimana delle nuove release Apple, gli esemplari iPhone 5s e iPhone 5c, è stato trionfale. Cupertino ha infatti annunciato di aver già venduto nove milioni di esemplari dei nuovi melafonini, dopo il lancio avvenuto lo scorso venerdì. La richiesta ha superato gli stock disponibili, stando a quanto precisato dalla casa californiana. 

Apple: tenta tutto con il sottocosto

conti

L’azienda di Cupertino ne sa una più del diavolo, oppure è soltanto arrivata alla frutta e sta tentando il tutto per tutto con l’ultima strategia commerciale: la vendita sottocosto dei prodotti nuovi. L’iniziativa commerciale porterà vantaggi anche al titolo in borsa?

Apple: sarà condannata per la questione ebook

BORSA NUMERI

I titoli tecnologici, per diversi anni, hanno tenuto a galla le borse di mezzo mondo. Poi però, un po’ per la crisi, un po’ per la cosiddetta guerra dei brevetti, tutto è cambiato. Apple e Samsung restano le grande protagoniste delle diatribe più “costose”. 

Azioni: Apple ha perso il più del 37 per cento

Apple ha già pensato ad un iPhone low cost per cercare di mettere una toppa al buco dell’azienda. Il problema è che nonostante questa promessa, cioè mettere un nuovo gingillo a marchio Apple sul mercato, i conti non funzionano e il titolo in borsa perde quota.

Opzioni binarie: Apple e l’iPhone low cost

Se avete intenzione di sfruttare lo schermo delle opzioni binarie per fare trading online, allora è il caso di tenere in considerazione le azioni che sembrano maggiormente vive. Nell’ultimo periodo fa parte di questo “gruppo” il titolo Apple, alle prese con le indiscrezioni sull’iPhone low cost.

USA: Wall Street in rialzo ma crolla Apple

Chi investe in opzioni binarie ed è abituato a rischiare un po’ con delle incursioni nel mondo dell’azionariato, ha sicuramente fatto caso a quello che è successo in America dove ad un aumento del valore degli scambi di Wall Street è corrisposto il calo del titolo Apple.