Microsoft: crescita dei ricavi e calo degli utili

di Redazione Commenta

Spread the love

Il mondo open source non si dà pace considerando che il suo grande nemico, l’azienda Microsoft, ancora una volta fa registrare la crescita dei ricavi ed è tutto merito delle vendite del sistema operativo di Redmond.

Il colosso americano Microsoft mette a segno un’altra vittoria e fa registrare un record di vendite. A frenare l’ascesa ci sono soltanto gli incrementi delle spese operative. Fanno molto bene le divisioni di Windows e Windows Live.

Le vendite del sistema operativo Windows tengono nobilmente a galla l’azienda di Redmond che ancora una volta, anche in borsa, dà prova di una tenuta record. Tutta Wall Street deve arrendersi al fatto che benché gli utili siano in calo, si prevede che i ricavi aumentino. Il mercato, probabilmente, si aspettava qualcosa di più.

Questa considerazione nasce dalla valutazione del comportamento degli analisti che non sono del tutto convinti dell’assenza di indicazioni per gli investimenti futuri e così penalizzano il titolo Microsoft durante l’after-hours. Il titolo dell’azienda più nota nel settore software cede il 2 per cento, dopo aver guadagnato soltanto lo 0,07% portando le azioni a 27,63 dollari.

A livello di dati trimestrali, si deve tener conto che Microsoft, nel secondo trimestre fiscale del 2012, ha perso il 3,7% degli utili rispetto al 2011. Hanno influito negativamente le perdite dei settori business ed intrattenimento che comprendono il pacchetto Office e la console Xbox.