Tobin Tax: paura per le transazioni in Europa

di Redazione Commenta

Spread the love

In queste ore si fa un gran discutere della legge di stabilità che il nostro governo ha approvato nella notte. All’interno del documento c’è una norma che, reintroducendo di fatto la Tobin Tax, genera qualche sconquasso nei mercati dell’Eurozona.

L’Italia, alla fine, ha approvato la legge di stabilità e con essa anche la famosa tassa sulle transazioni finanziarie che s’ispira alla celeberrima Tobin Tax. L’idea di questa tassa nasce dalla mente di un economista americano, James Tobin, che è stato anche professore di Monti a Yale.

In pratica per evitare movimenti speculativi, chi fa trading in borsa, è tassato con un’apposita gabella. In questo modo il mercato va avanti ma con maggiore tranquillità. Di certo, però, on sono tranquilli gli investitori.

Una piccola premessa prima di spiegare quest’ultimo passaggio: la Tobin Tax è stata adottata dall’Italia ma è già presente nella maggior parte dei paesi dell’Eurozona.

Insomma, gli investitori, che giocano in borsa e che generalmente lo fanno per guadagnarci qualcosa, non sono molto soddisfatti di questo provvedimento e si teme che alla fine scelgano d’investire altrove, magari approfittando della maggiore competitività dell’America e dei mercati emergenti.

Sicuramente è un provvedimento dall’alto contenuto etico, ma a livello finanziario non è invitante. Ecco perché occorre fare attenzione, anche se si comprano opzioni binarie.