Alcune indicazioni sulla settimana di Natale

di Redazione Commenta

Spread the love

La settimana di Natale, per l’interruzione natalizia delle contrattazioni, si configura come una settimana molto particolare, soprattutto riguardo il terreno del ForEX. Ecco cosa potrebbe cambiare da oggi alla fine dell’anno. 

Abbiamo già visto alcuni market mover che avranno un’incidenza particolare sulle quotazioni del dollaro americano e della sterlina, abbiamo quindi analizzato l’andamento della coppia EUR/USD dall’inizio dell’anno fino al primo trimestre del 2013.

Adesso passiamo a considerare il rapporto tra il dollaro americano e lo yen giapponese, quello tra l’euro e lo yen, quello tra il dollaro australiano e quello americano.

USD/JPY. Il time frame in questione è sicuramente più basso di quello EUR/USD ed è quasi impossibile sfruttare il trading intraday perché ci sono poche oscillazioni. Il livello guardato con attenzione dagli operatori del mercato valutario è l’84.25. Attualmente i prezzi non dovrebbero essere superiori all’83.90 ma ci sono degli elementi che fanno prevedere scenari rialzisti di circa 25 punti.

EUR/JPY. In questa seconda coppia di valute gli analisti consigliano di valutare in modo approfondito le oscillazioni tra i livelli 110,60 e 111,45. Non è da escludere un andamento laterale all’interno dei punti di maggiore attenzione. In generale la coppia dimostra minimi e massimi decrescenti.

AUD/USD. Il dollaro americano, in questa settimana, potrebbe tentare la risalita. Gli analisti sanno che un superamento delle resistenze potrebbe portare i prezzi verso la media a 100.